La Scuola di Ingegneria dell'Università degli Studi della Basilicata

  

La Scuola di Ingegneria, istituita nel 2012, raccoglie il patrimonio di competenze nate e sviluppatesi in circa trent’anni di attività universitaria della Facoltà di Ingegneria e dei Dipartimenti a questa più direttamente collegati (Dipartimento di Ingegneria e Fisica dell’Ambiente, Dipartimento di Strutture, Geotecnica, Geologia Applicata e Dipartimento di Architettura, Pianificazione ed Infrastrutture di Trasporto).

La missione scientifico-didattica che la ispira è fondata su un'interazione stretta fra i tre poli del triangolo della conoscenza: didattica, ricerca e innovazione. Ciò in piena armonia con la strategia comunitaria “EUROPA 2020”, che impone una forte focalizzazione sulla crescita intelligente e sull’innovazione, intesa come elemento propulsivo verso l’efficienza e la competitività.

Principio cardine della Scuola di Ingegneria è, dunque, la centralità dell’attività di ricerca di qualità in un'ottica di forte interdisciplinarietà tra le aree coinvolte, nel pieno convincimento che solo attraverso lo sviluppo di sinergie tra settori scientifici diversi, ma affini per metodi o finalità, possano scaturire concreti avanzamenti nella conoscenza e nuovi impulsi alla ricerca di base ed applicata e all’innovazione tecnologica. 
Su tali basi, la Scuola di Ingegneria promuove, lo sviluppo armonico della ricerca e della didattica negli ambiti scientifici dell’ingegneria e delle scienze di base e applicate ad essi più strettamente correlati, con particolare riguardo ai settori delle costruzioni e delle infrastrutture civili, dell’ambiente, del territorio, della meccanica, delle risorse e dell’energia, delle tecnologie dell'informazione.

La Scuola di Ingegneria, sul piano della ricerca, sviluppa un’ampia attività in ambiti tematici ed interdisciplinari, favorendo un approccio integrato alla soluzione di problemi e ad una visione scientifica trasversale. Principali campi di interesse sono quelli delle Costruzioni e delle Infrastrutture Civili, della Difesa del Suolo e della Protezione Civile, della Tutela dell’Ambiente e della Pianificazione, dell’Osservazione della Terra e dello Studio dell’Idrogeosfera, della Riqualificazione e del Recupero del Patrimonio Edilizio, della Meccanica e dell’Ingegneria dell’Informazione, dell’Energia e della Sostenibilità.

Con l'assunto che la didattica di qualità può generarsi solo da una ricerca di qualità, sul piano della formazione universitaria l'impegno della Scuola di Ingegneria è quello di garantire una stretta connessione tra le attività di ricerca svolte e le competenze scientifiche e professionali richieste a figure specialistiche di alto livello, dal mondo del lavoro e delle professioni. È infatti, indispensabile che gli specialisti operanti nei vari ambiti dell'ingegneria, mantenendo saldo il legame con la secolare tradizione italiana, siano aperte all’innovazione e agli sviluppi più all’avanguardia in ambito tecnico-scientifico.

La Scuola di Ingegneria, ha come obiettivo il continuo miglioramento dell'offerta didattica di I e II livello, attraverso un ragionato consolidamento dei percorsi formativi esistenti e attraverso la definizione di nuovi, anche in collaborazione con altre strutture primarie, che coniughino le competenze scientifiche esistenti con la richiesta di formazione e di occupazione espressa dal mondo del lavoro e delle professioni. 
In tal senso la Scuola di Ingegneria si colloca nell’Ateneo Lucano come unica struttura preposta alla gestione dei corsi di studio in Ingegneria. In particolare, programma, sostiene, promuove e valuta le attività didattiche direttamente finalizzate alla formazione di ingegneri, negli ambiti:

  • dell’ingegneria civile e ambientale;
  • dell’ingegneria industriale;
  • dell’ingegneria dell’informazione.

Sviluppa, inoltre, tra le attività ad elevato contenuto innovativo caratterizzate da una forte componente interdisciplinare, i Dottorati di Ricerca che, in quanto terzo e più avanzato livello della formazione universitaria, rappresentano il più alto punto di convergenza tra ricerca e didattica e consentono allo studente l’approfondimento delle metodologie per la ricerca nei diversi settori della formazione scientifica.

La Scuola di Ingegneria pone tra i suoi obiettivi anche l’impegno nelle attività della cosiddetta Terza Missione, riconducibili sinteticamente al trasferimento tecnologico e delle conoscenze nei confronti del mondo della produzione, dei servizi e delle professioni e, più in generale, della società civile. Rispetto al trasferimento tecnologico, l’impegno è focalizzato sulla ricerca collaborativa, sulla consulenza scientifica, sulla brevettazione, sulla promozione e realizzazione di spin-off. Rispetto al trasferimento delle conoscenze, l’impegno riguarda la formazione permanente: accanto alle attività istituzionali di life-long learning, quali master, corsi di perfezionamento, e corsi di specializzazione, sviluppa attività formative specificamente rivolte alla pubblica amministrazione, agli enti economici, alle imprese e agli ordini professionali.